Ogni anno in Italia vengono abbandonato 150.000 cuccioli.

Uno di loro una notte ha bussato alla mia porta.
È successo ormai un paio d?anni fa, era estate, una notte torrida e avevo al finestra aperta. Era abbastanza tardi e avevo il volume della televisione basso.

Ad un certo punto ho sentito diverse volte un guaito tristissimo, proprio quel verso strizza cuore che fanno i cuccioli.

Sono uscita per controllare e ho trovato un cucciolo bianco disidratato e con gli occhi spenti. Era piccolo, di sicuro era stato appena svezzato.

Se ne stava andando poveretto, gli ho fatto bere moltissima acqua, portarlo in casa era impensabile, ancor peggio lasciarlo lì, era anche ferito, tutto graffiato e sarebbe diventato presto cibo per formiche. L?ho messo dentro una scatola un po? nascosto sotto un cespuglio con una ciotola d?acqua e po? di latte.

La mattina dopo ho trovato le ciotole vuote e il cucciolo morto. È stata una cosa tristissima, ma è diventata ancora più triste quando ho scoperto i fratellini del cucciolo dentro una busta buttati nel cassonetto. Evidentemente era riuscito a scappare in qualche modo, ma era piccolo e con il caldo e niente da bere non è riuscito a salvarsi.

Mi è dispiaciuto non avelro trovato per tempo.

Spero che chi ha abbandonato quei cuccioli riservandogli una morte così atroce abbia trovato ugual sorte, trattato come immondezza dal prossimo, perché certo non è altro che uno scarto umano.

Quel cucciolo è ormai statistica, ma non lo domenticherò mai….


Appello a tutti i veri amanti degli animali.

I cuccioli non sono giocattoli, prima o poi crescono
e hanno bisogno di attenzioni, pazienza e amore.

Non regalateli come fossero pupazzi,
vi prego,
proprio per evitare la vergogna estiva degli abbandoni.

Pensateci tre volte e se allora avrete deciso sempre per il si,
compolimenti perchè la vostra vita si arricchirà di amore.