La volontà di riappacificazione non c’è.

La volontà di dirimere la questione con raziocinio non c’è.

L’ Humana Pietas latita.

E’ in utile chiedersi perchè Israele stia arrivando a tanto
per due soldati.

E’ evidente che il motivo non è quello.

Così come la prima guerra mondiale non è scoppiata perchè un Serbo ha ucciso Francesco Giuseppe…. questo è chiaro a tutti vero?

Sinceramente le motivazioni non possono e non devono interessarci,
c’è una popolazione sotto bombardamento, che non ha idea di che cosa stia succedendo e perchè.

Altri civili moriranno, altre donne saranno stuprate e uccise, altri bambini no diventeranno mai adulti, nè i vecchi conosceranno la morte nel loro letto.

Ancora una volta chiedo: NON DIMENTICATE!!
Non importa se si svegli a Bergen-Belsen, a Treblinka, a Beirut o a Gerusalemme.

La Bestia ha sempre sete, è il sangue degli innocenti non gli basta mai.
Non importa sotto quale bandiera si svegli, è sempre pronta a banchettare con le miserie umane.

Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per un pezzo di pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.


Il Medioriente Brucia. E forse anche il resto del mondo.

Tra la palese indifferenza dei Media pubblici e privati, da ormai due mesi l?escalation della violenza stà sconvolgendo gli equilibri in Medioriente.

Non c?è solo Bagdad.

Tutta l?area è una bomba pronta a esplodere con tutta la violenza che può generare l?estremismo e la politica cieca.

Da una parte Israele, che nonostante il parere contrario della maggioranza della popolazione (vedi varie manifestazioni per la pace e la liberazione di Gaza MAI pubblicizzate), continua nella sua politica folle di carri armati e rappresaglie sulla popolazione.

Uno Stato che reagisce meschinamente ad ogni provocazione, esplicitamente volta ad interrompere il processo di pacificazione, non si può considerare maturo. Il muro contro muro ha dimostrato ampiamente che non funziona.

Dialogo: la parola magica, il grimaldello per aprire la della sospirata pace viene costantemente ignorata e calpestata.

Nord Corea, un brivido.
Terrore puro, dovuto al silenzio sulla questione. Hanno il nucleare e lo vogliono usare. E tutti trattengono il respiro.

Ora il Libano.
Quanto non sappiamo? Cosa ci viene detto e perché. Cosa ci viene nascosto e perché.

E? impossibile ignorare che il conflitto mondiale è alle porte.
Tensioni vecchie di sessant?anni stanno premendo.
Questioni accantonate premono per essere risolte.
L?Estremismo è forse la Longa Manus di chi usa l?ignoranza e il fanatismo per muovere come pedine i Governi.

Cosa fare?

Bè io sono fortunata, in un?era post-nucleare me la potrei cavare, perché il mondo che conosciamo oggi scomparirà. Io appartengo a quella generazione che sa come si prepara un orto, si fa il pane e quali sono le erbe commmestibili. Se ci saranno ancora.

Forse l?Enterprise è vicina?.


Ogni anno in Italia vengono abbandonato 150.000 cuccioli.

Uno di loro una notte ha bussato alla mia porta.
È successo ormai un paio d?anni fa, era estate, una notte torrida e avevo al finestra aperta. Era abbastanza tardi e avevo il volume della televisione basso.

Ad un certo punto ho sentito diverse volte un guaito tristissimo, proprio quel verso strizza cuore che fanno i cuccioli.

Sono uscita per controllare e ho trovato un cucciolo bianco disidratato e con gli occhi spenti. Era piccolo, di sicuro era stato appena svezzato.

Se ne stava andando poveretto, gli ho fatto bere moltissima acqua, portarlo in casa era impensabile, ancor peggio lasciarlo lì, era anche ferito, tutto graffiato e sarebbe diventato presto cibo per formiche. L?ho messo dentro una scatola un po? nascosto sotto un cespuglio con una ciotola d?acqua e po? di latte.

La mattina dopo ho trovato le ciotole vuote e il cucciolo morto. È stata una cosa tristissima, ma è diventata ancora più triste quando ho scoperto i fratellini del cucciolo dentro una busta buttati nel cassonetto. Evidentemente era riuscito a scappare in qualche modo, ma era piccolo e con il caldo e niente da bere non è riuscito a salvarsi.

Mi è dispiaciuto non avelro trovato per tempo.

Spero che chi ha abbandonato quei cuccioli riservandogli una morte così atroce abbia trovato ugual sorte, trattato come immondezza dal prossimo, perché certo non è altro che uno scarto umano.

Quel cucciolo è ormai statistica, ma non lo domenticherò mai….


?La vita in questo mondo è pericolosa, non a causa di coloro che fanno il male, ma di quelli che guardano e lasciano fare?. La frase è di Albert Einstein.

Purtroppo erano pochi i dubbi, più che altro avevamo la speranza che l’orrore gli fosse risparmiato,
e invece no, gli ultimi attimi di vita di Nathalie 10 anni sono stati un inferno indicibile.

Cito dall’Ansa:

“BRUXELLES – Le due bambine trovate morte a Liegi sono state strangolate, la più grande, Nathalie, 10 anni, é stata anche violentata. Questo il risultato delle autopsie, secondo quanto trapela dagli ambienti investigativi citati dall’agenzia Belga”.

Spero che la giustizia vada fino in fondo e non si fermi al primo sospettato,
non si puo’ rapire e uccidere due bambine contemporaneamente e sperare di passare inosservati.

Il mostro non era solo


?La vita in questo mondo è pericolosa, non a causa di coloro che fanno il male, ma di quelli che guardano e lasciano fare?. La frase è di Albert Einstein.

La rabbia non è passata.

Forse è più un senso di impotenza, la rabbia dovuta al fatto di essere di fronte a un fenomeno gigante e incontrollabile.
Una rete di mostri che si spalleggiano, di altri mostri che sanno ma tacciono.

Connivenza, indifferenza, soldi.

Ieri notte ho fatto un giretto in rete, ho visitato le vecchie pagine di cronaca che parlavano del mostro di Marcinelle?
Mostro? Al singolare?
Date un?occhiata all?ottima sintesi del sito di ?Chi l?ha visto??

http://www.chilhavisto.rai.it/CLV/scompar3.htm

La polizia ha perquisito la casa dove due bambine erano segregate, e non le hanno trovate! E l?unità cinofila? E semplicemente gridare i loro nomi?

Non le hanno trovate e Melissa e Julie sono morte di stenti.

Dutroux doveva essere in carcere per sevizie, stupro e rapimento. Aveva rapito e violentato cinque minorenni e una donna. E? uscito dopo aver scontato solo due dei tredici anni di carcere a cui era stato condannato. Pochi mesi iniziarono a sparire delle bambine.

Non posso continuare la vita come se niente fosse, se non posso fare altro almeno cercherò di evitare che cada il silenzio sugli orrori quotidiani, a cui non possiamo assuefarci.


?La vita in questo mondo è pericolosa, non a causa di coloro che fanno il male, ma di quelli che guardano e lasciano fare?. La frase è di Albert Einstein.

Il primo dovere degli adulti è difendere i bambini. Eppure ogni giorno i bambini sono vittime di violenze inaudite, sevizie, stupro, percosse, maltrattamenti psicologici, abusi di psicofarmaci, uccisi per venderne gli organi, schiavi del sesso per i ricconi che possono permettersi ogni squallido passatempo.

Non ci sono scuse, il mondo è strapieno di pedofili e pedomani, ma i mostri sono spesso, quasi sempre in realtà insospettabili amici di famiglia o vicini di casa gentilissimi.

La pena di morte? Ridicola, finirebbero nel braccio della morte solo i poveracci che non possono permettersi di comprare la giustizia. Una parte esigua dell?esercito di deviati che striscia tra di noi. Dei bravi imprenditori che partono numerosi per i tour del sesso in oriente, a violentare bambini e bambine indifesi con la complicità di mogli che chiudono un occhio, amici e colleghi che non possono non sapere.
Voi cosa pensereste di un amico che ogni anno parte solo in Tailandia? Che va a meditare? A cercare il Karma?
Maiale.

Iniziamo a guardarci intorno, togliamoci le bende dagli occhi, serrate forte dalla fretta e dai ritmi concitati della nostra società che fagocita innocenza e purezza.

E? nostro dovere vegliare sui bambini, sui nostri e su quelli degli altri.

Sono affranta?.

Sono più di tre mesi ormai che hanno in ostaggio la mia macchina digitale.
TRE MESI!!
E rispondessero al telefono poi!

E ci tengo anche molto perchè è regalo di una persona speciale.

Ma quante ne avranno costruite in tre mesi di macchine uguali?

Dico… un giorno volevo fare le foto.. e PUF non si accende.
MORTA!

Desolazione infinita. Cambio le batterie, niente.

:-(

I soldi con cui è stata pagata pero’ erano buoni!


?Sparagli Piero , sparagli ora e dopo un colpo sparagli ancora, fino a che tu non lo vedrai esangue cadere in terra a coprire il suo sangue.?

Ma a chi dovevi sparare? Come ci si difende dal nemico invisibile?

Ti avevan detto che avresti portato la pace, che il pericolo era un?invenzione della televisione.

Eppure sei tornato vestito di tricolore, ennesimo e non voluto sacrificio.

Son pochi 25 anni, gioventu? calpestata in una terra lontana dove la vita vale davvero poco. Dove uccidere è facile, ma è ancor più facile morire.

Giochi di guerra e giochi di pace, e la posta in gioco è la vita di innocenti, di giovani che non tornano. Di giovani che lasciano un vuoto incolmabile, un dolore che non si puo? capire.

Sei stato coraggioso, facci un ultimo favore Alessandro: chiudi la porta e non far passare più nessuno. La nostra patria non vuole più eroi.

Grazie, e Forza Paris?.


Nella mia vita non sei passato invano.

Mi ricorderò del tuo sguardo
della tua tremula voce
dalle parole pesanti come piombo.
Perchè la coscenza non è mai un fatto di compromesso.


… E nel buio incatenarli.

Quanti di noi sanno veramente resistere alle tentazioni?
Nella vita è veramente forte chi sa riconoscere il valore delle cose e delle persone.

?Non tutto quel ch’è oro brilla
Né gli erranti sono perduti;
Il vecchio ch’è forte non s’aggrinza
E le radici profonde non gelano.
Dalle ceneri rinascerà un fuoco,
L’ombra sprigionerà una scintilla,
Nuova la lama ora rotta,
E re quei ch’è senza corona.?

« Pagina precedente | Pagina successiva »