Ottobre 2003


Perchè, perchè il destino si accanisce con me?
Cosa mai avrò fatto in una vita precedente?
Mi stò laureando, dopo due anni di gavetta e collaborazione
l’azienda dove lavoro decide di assumermi…
ma ora è in brutte acque e forse non mangiamo il panettone!!!
BASTA!
Pretendo di prendere almeno una volta la tredicesima, me la sono sudata caspita!
Voglio fare un meraviglioso regalo al mio meraviglioso ragazzo
senza guardare il cartellino del prezzo.
grrrrr
Cosa devo fare di più?
Sono efficente e BRAVA, ma lo stipendio per me è + difficile da acchiappare di un’anguilla.
Sgrunt! Paperino mi fa un baffo.

Siete mai stati così egoisti non fare una cosa che si è ritorta contro di voi?
Ebbene oggi ci sono andata molto vicina,
mi aspettava il solito pranzo con mille parenti.
Insomma si prospettava un’abbuffata condita con noia,
stavo per svincolare con qualche patetica scusa,
ma un rigurgito di coscenza me l’ha impedito.

Arrivata sul luogo del mancato delitto ho scoperto l’orrore mancato:
una mia carissima (e anziana) zia
oggi sembrava più vecchia che mai,
sola, malata e con lo sguardo già rivolto altrove.
Ho capito per poco non perdevo l’occasione di salutarla
e apprezzarne i racconti del suo lontano passato, oggi che
ancora potevo farne.
Un giorno forse non ricorderò quanto mi sono sentita verme oggi,
ma di certo mi ricorderò che in un giorno uggioso
mi ha raccontato di quando lei e sua sorella andavano
a prender l’acqua alla fonte con la brocca in testa, e proprio in questa
stagione la terra profumava ancora di sole.